Cambusieri Scout

Eccoti qui caro genitore di scouts, l’unità di tuo figlio/a  è in cerca di cambusieri, già proprio questa parola strana che sei andato a ricercare online trovandone questa definizione: “L’addetto alla custodia dei viveri sulle navi” e forse ti ritrovi più confuso di prima!

Probabilmente l’ unità di tuo figlio/a non partirà per una traversata in nave,  quindi può esserti utile questo breve articolo per valutare se ti senti di essere la persona giusta per ricoprire questo ruolo fondamentale che si tratti di vacanza di Colonia, di Branco o di un campo di Reparto.

Fare da cambusa vuol dire andare al campo con l’unità per dare una mano con i pasti, cioè preparare il cibo per i bambini e i capi. Questo nel caso di colonia dei castori e branco dei lupetti. Per il reparto funziona un po’ diversamente. In un campo di reparto i ragazzi divisi per squadriglia si cucinano il loro cibo sia a pranzo che a cena. Il/la cambusiere/a dovrà solo dividere le vettovaglie per squadriglia in base al numero dei componenti e le uniche persone per cui dovrà effettivamente cucinare sono i capi reparto. Solo nel caso di attività particolari, che magari impegnano il reparto per l’intera giornata, la persona in cambusa dovrà cucinare qualcosa per tutto il reparto in quanto le singole squadriglie non avrebbero materialmente il tempo per farlo.

Nel concreto il/la cambusiera parte per il campo insieme all’unità solitamente con un auto propria carica di viveri e prime preparazioni già avviate,  con un menù dettagliato giorno per giorno condiviso precedentemente con i capi unità e….. con tanto spirito di servizio, di adattamento oltre a una buona dose di disponibilità!

La cambusa potrebbe anche essere chiamata, nei momenti liberi, in aiuto ai capi unità per i giochi/attività previste per quel giorno. Non è una cosa obbligatoria, ma aiuta a comprendere le motivazioni dello spirito scout. Inoltre spesso è anche una cosa divertente e gratificante. Non è raro che qualche genitore che si è offerto per fare cambusa, poi si sia anche impegnato come capo unità.

La cambusa per Castori o Lupetti dovrebbe essere composta da due persone mentre per il Reparto può essere sufficiente un solo individuo.

L’aspetto  più importante che deve tenere a mente un buon cambusiere è lo spirito di servizio all’unità ed a tutti i partecipanti, soprattutto qualora si svolga questo compito nella branca d’appartenenza del proprio figlio.

Occorre imbarcarsi in questa avventura con il giusto spirito di distacco dall’eventuale figlio in unità e di collaborazione/empatia nei confronti del compagno/a cambusiere.

Per un genitore può essere semplice, per un bimbo più complesso,  lì sta all’atteggiamento del genitore fare la differenza rimandando il proprio figlio ai capi unità per qualunque necessità dimenticando per un attimo i legami familiari per favorire il giusto clima in questa occasione particolare. Non stupitevi se durante la vacanza d’unità  vostro figlio vi chiamerà per nome invece che mamma o papà; ciò  significa che state andando entrambi nella giusta direzione.

La persona incaricata del servizio in cambusa deve prestare particola attenzione in caso di criticità di qualunque tipo a rivolgersi sempre ed esclusivamente al capo unità mai prendendo iniziative personali nei riguardi di bambini o ragazzi.

Dopo tutte queste premesse siete pronti? Vi aspetta un’esperienza indimenticabile ricca di fatica e di immensa gioia, forza genitori vi accoglieremo a braccia aperte!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *